Boho Chic Style

L'espressione boho-chic sta ad indicare uno stile di moda femminile nato i primi anni del duemila che si ispira alla moda hippie degli anni settanta. Boho non è altro che l'abbreviazione del termine francese bohémien che si riferiva ad artisti, scrittori, musicisti e attori che portavano avanti uno stile di vita povero e anticonformista ai margini della società nelle città europee del XIX secolo. Ma non lasciamoci ingannare dall'origine del termine... in realtà il nuovo Bohemién contemporaneo non è né povero ne marginalizzato. Chic infatti è sinonimo di elegante e eleva il termine, dando una connotazione trendy e alla moda. Chi fa del boho-chic il suo lifestyle è un consumatore attento e critico che sceglie ciò che acquista , che indossa , che mangia , che colleziona, in base ad una profonda cultura etica e ecologista. Ama tutto ciò che è fatto a mano, a km zero, bio... il nuovo Bohemién riesce perciò a conciliare l'essere e l'avere in modo nuovo e creativo senza contraddizioni. BOHO CHIC è hippie o meglio bohèmienne lo stilebride dalla doppia anima, una determinata e di carattere l'altra raffinata e attenta a ogni dettaglio.

L’abito da sposa boho-chic, coerente con il luogo del matrimonio, in campagna e all’aperto, è un vestito confezionato con tessuti leggeri, con ricami in pizzo e dettagli cuciti in modo raffinato, che strizza l’occhio al vintage e al bucolico, anche grazie all’uso di frange. Il nude look e le maniche lunghe sono due must have dell’abito boho-chic, che renderanno la sposa sensuale e unica. La linea del vestito è sempre pulita e mai troppo sfarzosa, gli abiti migliori sono i modelli a stile impero o dritti, perfetti per accarezzare la silhouette femminile con morbidi ricami e drappeggi che valorizzeranno le forme della sposa. No all’abito da sposa con: gonne ampie, sia per non distaccarsi troppo dallo stile del matrimonio sia per un maggior comfort durante la cerimonia e il ricevimento. Strascico lungo, per una maggior libertà di movimenti. Tacchi, per un comfort maggiore durante il rinfresco o la cerimonia se tutto si svolge all’aperto, in un giardino o in campagna, mentre se il matrimonio viene celebrato in una villa, allora si può anche optare per un cambio di scarpe. Le scarpe più adatte, comunque, sono basse: ballerine o stivaletti sono le due scelte più gettonate.